Teabag1928

la nostra Storia

Il filo rosso di Teabag1928 è “Recupero”: materiali, lavorazione, persone.

Teabag1928, siamo noi, Stefania e Federica, che realizziamo borse dallo stile contemporaneo e ricercato utilizzando però, avanzi di lavorazione di tappezzerie e pelletterie.

Materia per una produzione dalla vocazione artigianale e una commercializzazione che abbatte i costi attraverso lo spontaneo tam tam offerto dalla rete web.

In epoca di delocalizzazioni spinte, dalla nostra Regione, le Marche, sentiamo la necessità di ritornare ad una dimensione assolutamente territoriale, votata al coinvolgimento di manodopera locale, per lo più femminile e over 40, con una manualità abile ma purtroppo afflitta dalla crisi.

Siamo una micro impresa che produce nel territorio e speriamo faccia bene al tessuto economico e sociale dalla quale trae risorse e nella quale si muove.

Si acquistano le pezze di tessuto avanzi delle lavorazioni, si compie una ricerca attenta sui modelli, si crea il cartamodello per il modello scelto, si taglia si cuce si imbastisce, si propone alla rete e ai negozi individuati per ospitare le Teabag1928, si spedisce. Pezzi unici, nessuno uguale ad un altro.

Marketing e comunicazione delle Teabag1928, le cosidette “signorine”, trovano grande giovamento dai social network: le tante esperienze maturate in tali settori nella vita precedente di Stefania portano a guardare a queste piattaforme quali ambiti perfetti dai quali promuovere e commercializzare il prodotto.

Pensiamo a Teabag1928 e immaginiamo una sorta di bottega artigiana, quelle della nostra infanzia, un laborioso laboratorio dove entrare e sentire il rumore delle macchinette, il chiacchiericcio delle sarte, il profumo delle stoffe e della passamaneria, modelli e campioni.

Solo che non accade solo realmente, in uno spazio reale, accade anche on line.

Ci si connette, si cerca, si arriva a scoprire un mondo dal sapore lontano, un prodotto dalla fattezza ricercata, etica, che sa di artigianato ma anche di new economy, dove bastano pochi click e la Teabag1928 passa dalle mani dell’abile sarta che l’ha confezionata al corriere che la consegna in “quel di”.

È l’idea artigianale che sposa la creatività 3.0: siamo bottega ma siamo anche on line, presenti e seguite, apprezzate e ricercate, note per il recupero attento, il riuso dei materiali, la voglia di investire in persone e territorio di appartenenza. Per scelta, non per ripiego.

Pezzi unici, sartorialità, attenzione all’acquirente in fase di pre e post vendita.

Possibilità di personalizzare il prodotto.

Un piccolo, grande modo di fare impresa e di fare rete. Con intelligenza e passione.